apr 12 2014

Presentati sei vini bianchi originali

Category: Newsjaco @ 22:59
I vini in degustazione presentati dall'enologo CRA Francesco Mazzone e dal delegato ONAV Enzo Scivetti

I vini in degustazione presentati dall’enologo CRA Francesco Mazzone e dal delegato ONAV Enzo Scivetti

Quest’anno al Vinitaly il piccolo manipolo di produttori della Val d’Agri, al quale apparteniamo, ha potuto presentare, con notevole orgoglio, i primi campioni, frutto della ricerca iniziata nel 2008 finanziata del Comune di Viggiano e dall’ALSIA – Azienda Lucana di Sviluppo in Agricoltura. 

Il CRA di Turi – Centro di Ricerche in Agricoltura –  che ha svolto le ricerche dei vitigni antichi nella Val d’Agri e costituito il campo catalogo, ha potuto offrire in degustazione i primi vini bianchi ottenuti dai cloni ritenuti più interessanti dal punto di vista enologico. Si tratta di microvinificazioni ricavate da viti di tre anni in pochissimi esemplari, tra i tanti selezionati, che possono dare solo una idea delle potenzialità che potrebbero poi esprimere le viti impiantate ed allevate secondo i giusti canoni.

I vini si sono dimostrati molto interessanti e delle caratteristiche organolettiche originali tali da riscuotere l’interesse dei numerosi sommelier e degustatori ONAV intervenuti, primo fra tutti il Direttore Generale ONAV Michele Alessandria. Queste le varietà presentate in degustazione con le prime impressioni suscitate:

I sommelier e gli ospiti allo stand ONAV- sulla destra il Direttore Alessandria

I sommelier e gli ospiti allo stand ONAV- sulla destra il Direttore Alessandria

. Santa Sofia.  Sotto questo nome si nascondono vari vitigni che possono però tutti essere ricondotti a verietà già iscritte al Catalogo Nazionale. Questo però ha profilo originale non catalogato nel data-base del CRA. La sensazione iniziale è quella di fiori bianchi ed erba tagliata ben sostenuti da una buona acidità e spiccata sapidità che ricorda minerali e mela.

- Giosana. Vitigno dal profilo originale non catalogato nel data-base del CRA. Forse la più particolare di tutte, anche per la doppia personalità per la versione aromatica e non. Degustiamo quella aromatica, di buona struttura, alcolico, che al naso ricorda alquanto il profumo della malvasia, ma molto più intenso e caratteristico. Il vino risulta molto equilibrato con un ricco corredo aromatico ed in bocca sentori di frutta tropicale.

- Garganega. Vitigno recuperato in Basilicata, ma identico a quello veronese. E’ tuttavia molto espressivo con una buona struttura, alta acidità e molto equilibrato nei componenti. Buona persistenza floreale e notevole balsamicità.

- Fiano. Stesso clone del fiano avellinese ma reperito in un vigneto di circa cento anni. Molto tipico con caratteristiche ben sviluppate, buona struttura ed una forte componente fruttata accompagnata da sentori di mandorla tostata e nocciola. Notevole lastruttura, la gradazione alcolica e l’acidità.

- Moscato Giallo. Anche questo recuperato in un vecchio vigneto, corrisponde al noto vitigno impiegato anche come uva da tavola. Si caratterizza per il tenue e poco invasivo aroma moscato ma è forse il vino dalle caratteristiche meno peculiari.

- Aglianico – rosato.  Clone di Aglianico che corrisponde al profilo del noto vitigno meridionale, ma con la caratteristica che, se vinificato in rosso, ha una colore poco accentuato che lo differenzia dai cloni più noti. Per questo motivo si è scelto di vinificarlo in rosato.  Conserva una spiccata acidità, tipica della cultivar, con sentori fruttati molto gradevoli.

Naturalmente, dopo queste prime sensazioni, spetta ai viticoltori lucani saper scegliere le corrette pratiche di coltivazione e vinificazione al fine di esaltare la tipicità e le caratteristiche del territorio che li ha conservati.

Il prossimo 21 Giugno sarà la volta dei rossi che il CRA ha scelto di vinificare e che saranno presentati presso la sede dell’ALSIA a Villa d’Agri. Chi volesse intervenire sarà il benvenuto.

Per informazioni Luigi Iacoletti

Mail  info@organicwine.it     Cell.  338 8595158

 

 

 

Tag: ,


mar 20 2014

Il Lucanico al Vinitaly 2014

Category: Newsjaco @ 17:44
Mappa Vinitaly - Basilicata Pad 8

Mappa Vinitaly – Basilicata Pad 8

Come ogni anno, anche nel prossimo Vinitaly saremo presenti presso lo stand Istituzionale della Basilicata, che da quest’anno è nel Padiglione  N° 8 – esattamente di fronte alla tensotruttura dell’Enolitech.

Chiunque voglia passare a trovarci sarà il benvenuto.

Tag: ,


nov 10 2013

Ritorna AGLIANICA Wine Festival

Category: Newsjaco @ 18:13
aglianica

Aglianica Wine Festival

Ritorna anche quest’annoAglianica Wine Festival, in una nuova veste, come non l’avete mai vista .L’edizione 2013 avrà luogo il   22/24 novembre 2013 presso Convento Wine Space – via padre Minozzi, 85022 Barile PZ e si vestirà di una nuova cornice, ancora più gustosa ed intrigante accogliendovi  presso gli storici ed affascinanti ambienti del Convento di Barile (PZ).

“Aglianica Wine Festival” ,  un importante  momento di incontro e confronto tra le realtà imprenditoriali “abili e capaci” del territorio che vogliono creare ricchezza, sviluppo e occupazione,  attraverso il binomio turismo-enogastronomia.

Un momento di grande divertimento e spensieratezza ma  anche di approfondimento sociale e culturale. Percorsi di educazione al gusto, seminari, degustazioni guidate, convegni ed eventi , un programma tutto dedicato all’Aglianico ed ai vini Luca                                                           

“Aglianica” Associazione Culturale Vi aspetta numerosi

Tel. 0972 / 720166        Fax.0972 / 6931181

Per informazioni visita il sito  www.aglianica.it

Tag:


ago 17 2013

A Viggiano VINO SOTTO LE STELLE

Category: Newsjaco @ 17:38
Vino sotto le stelle a Viggiano

Vino sotto le stelle a Viggiano

Come negli anni scorsi, a Viggiano torna Vino sotto le Stelle, che si svolgerà nelle serate del 20 e 21 Agosto.
I produttori delle tante tipicità gastronomiche, primo fra tutti il vino DOC Terre dell’Alta Val d’Agri, organizzano gli assaggi di vini e piatti tipici nel centro storico di Viggiano, in un percorso educativo volto alla conoscenza ed alla valutazione di un vino.
Il comune, situato a 1000 metri di altezza, e le suggestive viuzze del centro storico vi accoglieranno con il clima freschissimo e la musica di musicisti di strada lungo il percorso enogastronomico.
E’ possibile, tramite prenotazione, seguire anche una breve degustazione della DOC, durante la quale Enzo Scivetti spiegherà le peculiarità dei vini montani della Val d’Agri confrontati con altri vini di taglio bordolese i cui produttori saranno ospitati per le due serate.
Saranno presenti anche alcuni produttori di vini greci e della Valle del Rodano – Hermitage.

Inoltre il giorno 20, alle 19,00, presso il Centro Sociale Alberti.Marone, saranno illustrati i primi risultati della ricerca sulla Zonazione dei territori viticoli della Valle, volta a conoscere e valutare le peculiarità del terroir Val d’Agri.

 

Il costo del calice di € 4,00 è simbolico e sarà devoluto in beneficenza
Venite a trovarci: sarete graditi ospiti.

Tag: , ,


ago 07 2013

Eventi dell’estate viggianese

Category: Newsjaco @ 08:32
Viggiano in musica 2013

Viggiano in musica 2013

Qui di seguito è allegato il manifesto del programma completo degli avvenimenti che animano l’estate viggianese: i turisti che vengono a godere del fresco clima della cittadina lucana potranno facilmente scegliere il  proprio settore di interesse.

PROGRAMMA COMPLETO VIGGIANO IN MUSICA 2013

Tag: , ,


ago 01 2013

Category: Newsjaco @ 17:13
La tradizione viticola lucana per Slow Food

La tradizione viticola lucana per Slow Food

Riceviamo e diffondiamo il  comunicato stampa sulla cittadinanza onoraria che il sindaco di Tito conferirà a Carlo Petrini.

 

comstampa25_07_13

Tag: , , , ,


giu 01 2013

I Prodotti Tipici della Val d’Agri in vetrina

Category: Newsjaco @ 11:01
I  Prodotti Tipici Lucani in vetrina in Val d'Agri

I Prodotti Tipici Lucani in vetrina in Val d’Agri

I Prodotti Tipici della Val d’Agri saranno protagonisti di una “tre giorni” , il 7, 8 e 9 Giugno, a Viggiano per essere presentati a operatori e turisti nella loro stessa regione di origine. Molti gli eventi in programma, con il mediatico chef Gianfranco Vissani che si cimenterà nella preparazione di piatti in grado di esaltare la tipicità e le qualità delle eccellenze alimentari lucane.

Questo il programma dettagliato:

I_Tesori_delle_Valli

Per prenotazioni:

347.6850326

 

Tag: , , ,


mag 30 2013

Bordolesi in degustazione ONAV

Category: Newsjaco @ 13:54
I Vini da Taglio Bordolese in degustazione

I Vini da Taglio Bordolese in degustazione

E’ stata una serata ONAV  molto impegnativa per la giovane DOC  di Basilicata, il Terre dell’Alta Val d’Agri”, quella che ha messo a confronto questa DOC Lucana con bordolesi di altre regioni italiane  molto più blasonate.  Possiamo subito dire che l’indigeno non ha affatto sfigurato,  in un panorama di vini che ha percorso l’intero arco di interpretazione enologica di questi  famosi vini internazionali.

Dai vini iniziali, acerbi e dalla forte acidità  si sale con un crescendo graduale verso estratti e complessità sempre maggiori, fino ad arrivare ai muscolosi Supertuscan; tra le due interpretazioni il Terre dell’Alta Val d’Agri si colloca  a mezza via, con un giusto equilibrio

Questo l’elenco dei vini in degustazione che l’ONAV  ha messo a disposizione della sede potentina, degustati a Villa d’Agri al ristorante Fuori dal Comune:

-         Az Piovene Porto Godi – Veneto – Polveriera 2012 . Taglio di Cabernet S e F, Carmenere e Merlot; Vino  rosso vivace, fruttato e speziato, immediato, dalla lieve nota erbacea; conserva ancora una vinosità notevole e  la bella acidità e  freschezza ne indicano la predisposizione ad essere bevuto giovane;

-         Az Ricchi – Garda – Rosso Cornalino 2011 Cabernet S. Merlot  50/50;  Rosso ciliegia dall’intenso profumo speziato e fruttato dai caratteristici sentori varietali e piccoli frutti; struttura e tannicità sufficienti con morbidezza ben bilanciata da un sentore di surmaturazione;

-         Az Livio Felluga – IGT delle Venezie – Vertigo 2011 – Cabernet S. e Merlot  50/50; Rosso intenso e brillante, profumo non ricco ma fine  e speziato; ancora chiuso ed acerbo esprime sentori balsamici e di frutta rossa con tannicità  e acidità bilanciate. Da bere fra qualche anno.

-         Cantina Mattiello – Colli Berici – Rosso Di Tano 2010  Merlot 72% e Cabernet S. 28%;   Rosso carico abbastanza intenso. Profumo intenso di frutti neri, mora e grafite Al gusto risulta tannico e strutturato con sentori caldi e balsamici. Buona complessità e persistenza.

-         Az Pisani -  Fantasia 2010 – Merlot 70 – Cabernet 30%;  Vino rosso granato intenso  che denuncia il buon grado di maturazione. Spiccate sensazioni olfattive che ricordano i frutti rossi e confettura. Al gusto si coglie la notevole balsamicità e  morbidezza, ben bilanciate da speziatura ed agrumato persistenti.

-         Podere La Regola – Rosso Toscana IGT 2008 – Cabernet F. 85% Merlot 10% Petit Verdot 5%;  Il colore scuro ed impenetrabile denuncia il progetto muscolare di questo vino che al naso colpisce per i sentori di confettura e prugna;  al gusto è corposo, dal vanigliato presente ma non invasivo ed una sfumatura che ricorda il cocco. Buona persistenza.

-         Az Sapaio – Bolgheri DOC Superiore 2008 – Cabernet S. e F. – Merlot;  Colore scuro tendente al granato ma molto intenso e spesso. Conserva ancora un profumo erbaceo e balsamico che corrisponde anche al gusto, con tannini fini, emergono anche cassis e confettura ed una notevole liquirizia; con tannini fini, avvolgente, lungo e persistente,  risulta molto gratificante.

-         Az Petra – Bolgheri DOC Superiore 2008 – Cabernet S. – Merlot;  Colore scuro impenetrabile e profumi  di vaniglia abbastanza intensi,  bilanciati da forti sensazioni di affumicato e grafite. Ricco e concentrato, con intensi sapori  ematici e di torrefazione che si abbinano ancora al vanigliato ed al calore del notevole alcol.

Tag: , , , ,


mag 13 2013

I vini Val d’Agri a confronto con altri bordolesi

Category: Newsjaco @ 11:58
ONAV - Sezione di Potenza

ONAV – Sezione di Potenza

Interessante degustazione organizzata dalla Sezione ONAV  di  PZ  e dai dinamici soci di Viggiano, che porrà a confronto i vini della DOC Terre Alta Val d’Agri, a base di Merlot e Cabernet S., con altri vini di “taglio bordolese” provenienti da altre Regoni viticole che utilizzano questo uvaggio. Le caratteristiche delle uve e dei vini in degustazione saranno illustrati dalla sapiente regia di Enzo Scivetti , che intratterrà i convenuti circa le caratteristiche dei territori che li originano.

L’evento è riservato ad un numero massimo di 35 persone ed avrà luogo il 27/05/2013 ore 20:30 - è obbligatoria la prenotazione

Ristorante  ”Fuori Dal Comune” di Massimo Gregoriano - Piazza Zecchettin, 18  -  Villa D’Agri (PZ)

La sezione ONAV POTENZA

presenta una degustazione guidata dal tema:

 “I Vini di taglio bordolese”

Relatore: Enzo Scivetti

Data: 27/05/2013 ore 20:30

La quota di partecipazione è di 25 Euro per i soci e 30 Euro per i non soci e prevede: lezione sui vini ed i vitigni che li compongono, degustazione guidata, buffet finale.

Per informazione e prenotazioni:   Cell  349/1618729 (Facciuto Antonietta)    Cell 348/9192566 (Teresa Fusaro)

                                                                      Mail to:        potenza@onav.it

Tag: , ,


mag 06 2013

Invito all’assaggio dei prodotti della Val d’Agri

Category: Newsjaco @ 11:42

Riceviamo dagli amici del “Fagiolo d’Oro” l’invito alla serata di degustazione dei prodotti tipici dell’Alta Val d’Agri. Ovviamente, l’invito è aperto a tutti.

Prodotti tipici lucani

Al “Fagiolo d’oro” degustazione dei prodotti tipici lucani

La cucina è un linguaggio che consente la conoscenza di una cultura e nel contempo della società;   come ogni linguaggio, anche la cucina ha le sue parole, combinate secondo regole grammaticali:  le ricette. Insomma la cucina territoriale, così come il linguaggio, è custode delle tradizioni delle civiltà di cui è espressione e mezzo di espressione dell’identità culturale ed etnica.

Con questo progetto, guidato dalla testimonianza dei principali esperti dei territori, voglio portare i produttori, non solo alla mera degustazione ma, per quanto possibile, all’interpretazione della storia e delle differenti culture attraverso le abitudini alimentari.  I nostri sapori dell’infanzia sono quelli del minestrone mangiato nel piatto “cupput”  in terracotta, o dei ferricelli al sugo con lo spezzatino o della pastina in brodo , del gusto delle feste locali e dei piatti resi tipici in occasione di eventi importanti come la  vendemmia, la trebbiatura, la tosatura. E come non ricordare gli inverni con la lavorazione delle carni del maiale. In ultimo… il  sapore dell’acqua fresca di pozzo, pescata dal secchio in ferro zincato…. Desidero ripercorrere quei tempi condividendoli con voi.

Prodotti Tipici Lucani

Prodotti Tipici Lucani con vino Lucanico

Pertanto…

Sabato 18 maggio ore 21 - presso l’Agrituriturismo “Fagiolo d’oro”  raccontiamo e degustiamo l’ Alta Val d’Agri con i suoi prodotti tipici:

30 euro  con cena/assaggio (e più che assaggio!) di 6 vini DOC inclusi.

inizio evento ore 21:00

Antipasti

- Polenta croccante con Baccalà in umido (morbido baccalà cotto in pentola con aglio, cipolla,  pinoli, acciughe, capperi, prezzemolo, olive e patate) accompagnato da vino “Bianco Basilicata” (Pisani)

- Prosciutto di Marsicovetere (Salumeria Giocoli) - Prosciutto dalle qualità organolettiche eccezionali, di cui è stato avviato il riconoscimento IGP.

- Insaccati tipici lucani ( Az agr. Trivigno) con Ricotta accompagnati da vino “Bianco Basilicata” (De Blasiis)

Primi

- Ravioli (piccoli ravioli ripieni di ricotta, tipici Lucani) accompagnati da vino Terre dell’Alta Val d’Agri doc Rosso 2010 (Pisani)

- Ferricelli mollicati con peperoni

- Zuppa di Fagioli di Sarconi IGP   (Due assaggi di zuppa di fagioli utilizzando due ecotipi del famoso fagiolo di Sarconi) accompagnati da vino Terre dell’Alta Val d’Agri doc Rosso 2007 (DeBlasiis)

 

Secondo

“Agnello delle dolomiti lucane”  al Terre dell’Alta Val d’Agri accompagnato da vino Terre dell’Alta Val d’Agri doc Rosso riserva 2007

CONTORNI

ruota di formaggi dell’Alta Val d’Agri : Ricotta, Canestrato di Moliterno igp, Casiedd ’ presidio slow food, Casiedd’ ca nepeta, Caciocavallo podolico accompagnati dai vini Bianco Basilicata igt (Pisani-De Blasiis)

 Dolce

Pizzette o mennelle accompagnate da vino spumante aglianico dolce  (Pasticceria Masi) Caffè; Grappa; Amaro.

acqua è libera e di tutti. persino liscia e gassata.

prenotazione necessaria e gradita

Chi ospiteremo: Giovanni De Blasiis - Titolare e agronomo dell’Azienda Agricola Matina in Viggiano. Gestisce l’Azienda agricola ad indirizzo zootecnico insieme al fratello Alessando. Lunga tradizione enologica già di terza generazione. Coltiva tre ettari di vigneto. Ottimo tecnico ed Appassionato Produttore del Terre dell’Alta Val d’Agri doc e Bianco Basilicata.

Francesco Pisani - Enologo, produttore di vini e cotitolare dell’azienda agricola Biologica Pisani. L’azienda ha sede in Viggiano e  coltiva i propri vigneti da due generazioni. Conta 20 ettari di proprietà nel comune di Viggiano. La tecnica di coltivazione è tradizionale, con vendemmia manuale. In vigna si applica l’inerbimento naturale controllato. In cantina, le uve vengono vinificate nella salvaguardia della qualità ottenuta in vigneto utilizzando solo alcuni dei coadiuvanti previsti dal disciplinare di produzione di vini biologici.

Santoro Maria  - Titolare dell’Azienda Santoro Maria, produttrice dei formaggi. L’azienda Santoro è anche ‘affinatore di formaggi’:  Qui entrano in campo fattori come il latte, l’umidità, la temperatura, la salatura. Si tratta di trovare il giusto equilibrio. Casaro e allevatore da oltre 30 anni.

Giocoli  Giulio - Cotitolare dell’azienda “Giocoli gastronomia” in Villa d’Agri. Pioniere e produttore del famoso “Prosciutto di Marsicovetere”.

Trivigno Francesco L’Azienda  nasce nel 1973 con indirizzo ovino caprino. Nel 1982 l’azienda si dedica all’ingrasso e  all’allevamento dei suini.  Successivamente  chiude la filiera con la trasformazione e produzione dei salumi.

 Donato Masi - Antica pasticceria che nasce alla fine degli anni 70 a conduzione famigliare. La scelta degli ingredienti semplici e la lavorazione tradizionale caratterizzano il gusto dei suoi dolci.

Giovanni Padula - Giovane imprenditore e Presidente della cooperativa “agnello delle Dolomiti lucane”.

Dove Siamo o come raggiungerci:

AGRITURISMO “Fagiolo d’oro”  - C.da Cava –  Sarconi (PZ)

Tel e fax  097566036        Cell. 3391398287  chiedere di  Nicla   mail: dimarian@tiscali.it   www.fagiolodoro.it

Oppure: venendo da Sarconi – strada Provinciale al km 7+300 a destra (Seguire insegna)

Tag: , ,


Pagina successiva »