Mar 02 2013

Il Manifesto del “vino artigianale”

Category: Newsjaco @ 13:07
Vite centenaria (1909) a Viggiano.

Vite centenaria (1909) a Viggiano.

Sono entrato in contatto, anche se non per conoscenza diretta ma attraverso la rete, di una persona, Gaspare Buscemi – enologo e produttore – con la quale ogni mio principio trova perfetta rispondenza con il suo modo di intendere il vino e la sua produzione.

Le sue considerazioni sono ancora più rilevanti perchè provengono da un enologo, figura preposta proprio a quelle pesanti manipolazioni del vino, così distanti da quello che potremo  chiamare Vino Artigianale, ovvero Craft Wine,  definizione che io uso da qualche anno per definire il vino che produco. La proposta della creazione di una  Associazione, capace di tutelare e riconoscere il lavoro degli artigiani sarebbe veramente rivoluzionaria, tale da poter far considerare… Buscemi come il Grillo dell’enologia.

Vino artigianale o Craft Wine

Vino artigianale o Craft Wine

In pratica i regolamenti, i controlli e le pastoie burocratiche che affliggono il mondo del vino a nulla sono valse per impedire grandi frodi sulla produzione dei vini di maggior interesse economico.

Mi sono permesso di sottolineare i passi fondamentali del manifesto  vini artigianali analisi e proposte  (leggibile nel link)  e vorrei che fosse divulgato al massimo perchè denunzia chiaramente come il potere manipola il lavoro di chi produce con sacrifici e passione.

Questo movimento potrebbe anche precorrere i tempi, se è vero che la normativa futura va verso la produzione di “vini a residuo zero”, regola questa che spazzerebbe in un sol colpo ogni definizione di vini naturali, veri, biologici o biodinamici.

 

Tag: , , , , , ,