nov 21 2010

Matera Wine Festival: il salotto del vino di Basilicata

Category: Newsjaco @ 22:03

Matera Wine Festival

Logo Matera Wine Festival

Nei giorni 18 e 19 Dicembre avrà luogo a Matera, nella sontuosa cornice del Settecentesco Palazzo Bernardini, il Matera Wine  Festival, che si propone al pubblico come il Salotto del Vino di Basilicata: non solo  la DOC  Matera, quindi, ma anche l’Aglianico del Vulture, fresco di DOCG, e le DOC Terre dell’Alta Val d’Agri e Grottino di Roccanova,  offerte alla degustazione ed al giudizio del numeroso  e qualificato pubblico turistico della Città dei Sassi.

Ipogei di Matera

Ipogei di Matera

I degustatori saranno accolti dai Consorzi in un sito molto suggestivo: gli ipogei di Piazza S.Francesco, dove i singoli produttori spiegheranno e faranno degustare i loro prodotti.

Vino LUCANICO doc

Il Lucanico con gli altri vini della VALDAGRI, sarà presente nello Stand del Consorzio per far conoscere agli appassionati  le caratteristiche di questo taglio bordolese dall’accento lucano.

IPOGEI DI PIAZZA SAN FRANCESCO

I VINI DI BASILICATA IN SCENA IN COLLABORAZIONE CON I CONSORZI DOC

Nell’olimpo dei vini, le produzioni lucane si distinguono per le grandi conquiste portate avanti anche grazie al lavoro attento e minuzioso dei Consorzi di tutela Doc. Al Matera Wine Festival sono presenti i Consorzi: Aglianico del Vulture Doc, Terre dell’Alta Val D’Agri Doc; Grottino di Roccanova Doc e Matera Doc che, insieme ai produttori vitivinicoli dei rispettivi territori, promuovono le etichette più prestigiose di Basilicata.

LE TERRE DEL VINO

IN COLLABORAZIONE CON L’AGENZIA

DI PROMOZIONE TERRITORIALE DI BASILICATA

Da scoprire, da girare, da esplorare. Sono le terre del vino

di Basilicata che nascondono preziosi giacimenti enogastronomici

e culturali in grado di soddisfare i “foodtrotter”

più esigenti. Accanto a monumenti storici di rara

bellezza, a incantevoli paesaggi patrimonio dell’umanità

e ad autentici borghi rurali incontaminati, i produttori

lucani coronano percorsi verso la qualità e l’eccellenza.

Gli enonauti sono invitati a visitare i luoghi della produzione,

della storia e della tradizione che si celano dietro i

grandi vini lucani, con possibilità di soggiornare in agriturismi

ed accoglienti strutture ricettive.

PALAZZO BERNARDINI

PERCORSO DEI CENTO VINI

DEGUSTAZIONI, ASSAGGI ED ENOGASTRONOMIA:

IL VINO DA MANGIARE

Nel salone delle Armi di Palazzo Bernardini sono ospitati

i corsi di assaggio dei vini delle quattro Doc lucane, condotti

dai Sommelier dell’Associazione Italiana Sommelier

di Basilicata. Le grandi sale settecentesche accolgono i

partecipanti in un percorso di degustazione che conduce

alla scoperta dei vini lucani, assistiti alla mescita dagli

allievi dell’Istituto Alberghiero di Matera.

Nelle antiche cucine del palazzo, l’Unione Regionale

Cuochi Lucani e l’Associazione Maitre Italiani, Ristoranti

e Alberghi Basilicata, propongono lezioni di cucina e laboratori

di gastronomia, dove il vino è la materia prima

protagonista.

CHIESA  DEL  PURGATORIO

IL SALOTTO DEL VINO: LIBRI, seminari, MASTER

CLASS E PREMIAZIONI

Volumi dedicati al nettare degli dei, guide sul mondo dei

vini, seminari sulla qualità e la sicurezza delle produzioni

enologiche, progetti integrati di filiera.

è il salotto del vino del Matera Wine Festival, dove viene

ospitato il forum sul sistema dell’offerta agrituristica

lucana e sulla valorizzazione delle produzioni tipiche, in

cui si offrono occasioni di scambio culturale, approfondimenti

sull’enologia con esperti e giornalisti, testimonial

e produttori.

IL “PATTO diVINO”

CONDOTTO DAL GASTRONAUTA DAVIDE PAOLINI

A stringere il patto con i produttori vitivinicoli e con

i Consorzi di Tutela Doc, sono chiamati gli agriturismi

lucani, che esibiranno i prodotti tipici lucani d’eccellenza.

Il “Patto diVino”, su proposta dell’assessorato

all’Agricoltura, viene siglato per accrescere l’offerta dei

vini di Basilicata nei menù, nelle cantine e sui tavoli

degli agriturismi del territorio. Conduttore e testimonial

d’eccezione è Davide Paolini, giornalista ed esperto di

enogastronomia.

DOPO FESTIVAL

ED EXTRA FESTIVAL

MUSMA INGRESSO GRATUITO CON WINE CARD

Imperdibile per la forza degli ambienti rupestri e per l’imponente

collezione di opere.

è il Musma, il Museo della Scultura Contemporanea, ubicato

nella splendida cornice di Palazzo Pomarici, dove

è possibile ripercorrere la storia della scultura italiana e

internazionale, dal 1800 fino ai giorni nostri. Con l’acquisto

della Matera Wine Card l’ingresso al Museo, per

una visita guidata tematica sul vino, è gratuito.

Orari di visita: 10.00 – 14.00 – 16.00 – 20.00.

LE STELLE E I BENI CULTURALI

Il solstizio d’inverno si avvicina. Per celebrare i tesori di

Basilicata, i beni culturali ancora sconosciuti, i megaliti

e le testimonianze astronomiche nelle chiese medievali,

il Matera Wine Festival propone un approfondimento

sull’ “Archeoastronomia”. L’evento punta a far conoscere

le usanze e le credenze delle popolazioni storiche e preistoriche

riguardo ai fenomeni celesti, e ad approfondire i

saperi nascosti nei monumenti di una regione miniera di

oggetti di studio archeoastronomico.

EFFETTI SPECIALI SUI MONUMENTI

Realtà aumentata, projection mapping, proiezioni 3D.

Non è l’effetto del vino ma il potere delle tecnologie e

delle forme di comunicazione più avveniristiche proposte

dall’Associazione Cinefabrica. Sulla facciata della Chiesa

Barocca di San Francesco d’Assisi, immagini ed effetti

speciali sono offerte al pubblico del Matera Wine Festival,

in uno spettacolo di proiezioni luminose frutto di

ingegnose performance digitali.

INCURSIONI TEATRALI

Baudelaire, Rimbaud, Orazio e Trilussa. Vino e poesia,

ebbrezza e letteratura. Il Teatro delle Gru anima e colori

con originali incursioni teatrali l’atmosfera del Matera

Wine Festival. Declamando i versi dei poeti si vuole celebrare

il potere dionisiaco della più antica bevanda del

mondo.

DOPO WINE FESTIVAL: CRIPTA DEL PECCATO

ORIGINALE ingresso gratuito con wine card

La Cappella Sistina del Mezzogiorno d’Italia è un capolavoro

di arte rupestre e rappresenta una delle testimonianze

più significative della pittura altomedievale dell’area

mediterranea. Illuminata da affreschi risalenti al IX secolo

d.C, ritrae la Bibbia figurata destinata al popolo dei

fedeli. Conosciuta anche come “Grotta dei cento santi”,

con la Wine Card è possibile visitarla gratuitamente dalle

21.00 alle 24.00.

MUSICA E CABARET

Divino in Jazz. Al calar del sipario, il Matera Wine Festival

si chiude con un concerto della LJP Big Band, dedicato

al vino e con una performance di Cabaret.

L’ingresso è gratuito.

Per accedere ai Laboratori d’Assaggio, al Percorso dei

Cento Vini e alle lezioni di cucina ospitati a Palazzo Bernardini

è necessario procedere all’acquisto della Matera

Wine Card al costo di Euro 5,00.

gratuita per Chef iscritti all’Associazione Italiana Cuochi

(in divisa), iscritti soci Ais (in divisa), iscritti soci Amira

(in divisa), soci Onav, giornalisti iscritti all’albo.

L’acquisto della Matera Wine Card dà diritto a:

• kit degustazione da ritirare esclusivamente presso il

Wine Desk;

• un ingresso singolo al Percorso dei Cento Vini;

• una partecipazione singola al Laboratorio d’Assaggio*;

• una partecipazione singola alla lezione Il Vino da mangiare*;

• una partecipazione singola alla lezione di cucina creativa

alla fiamma*;

• ingresso gratuito al Musma, Museo della Scultura

Contemporanea;

• transfer e ingresso gratuito alla Cripta del Peccato Originale.

*Fino al raggiungimento del numero massimo di partecipanti

La prenotazione ai Laboratori d’Assaggio e ai Corsi di

Cucina si registra al banco accettazione di Palazzo Bernardini.

è previsto il rilascio di attestato di partecipazione alle

attività in programma: Master Class e Laboratori di assaggio

e di cucina.

DOVE ACQUISTARE MATERA WINE CARD E I VINI

ESPOSTI AL MATERA WINE FESTIVAL

L’Arturo enogastronomia

Piazza del Sedile, 15 – tel. 339 3907068

L’Abbondanza Lucana – Selezione Gastronomica

Via San Francesco, 7 – tel. 0835 334574

Drogheria Latorre

Via del Corso, 42 – tel. 0835 332901

L’Enoteca “Vino & Dintorni”

Via Domenico Ridola, 32 – tel. 0835 310715

La Latteria 1945

Via E. Duni, 2 – tel. 0835 312058

Il Buongustaio

Piazza Vittorio Veneto, 1/2 – tel. 0835 331982

de Montigny srl – Vini e Gastronomia da regalo

Via R. Scotellaro, 10 – tel. 0835 334557

Matera Wine Card e il kit di degustazione sono forniti

presso il Wine Desk ubicato in Via del Corso, 108.

ingresso gratuito con wine card al musma e

ALLA CRIPTA DEL PECCATO ORIGINALE

Per la prenotazione della visita alla Cripta del Peccato

Originale, contattare la Cooperativa ArteZeta: tel. 320

5350910.

Il servizio navetta garantisce una corsa A/R notturna

(capienza max: 50 posti). La Cripta si può raggiungere

anche con propria autovettura: Contrada Pietrapenta -

Località Don Antonio.

Orari di visita al MUSMA: 10.00 – 14.00 – 16.00 – 20.00

Tag: , , , , ,