Mar 14 2016

Corso ONAV Val d’Agri

Category: Newsjaco @ 17:53
La Sala delle lezioni

La Sala delle lezioni

Prosegue brillantemente il Corso ONAV per Assaggiatori di vino iniziato a Viggiano con l’adesione di di oltre 40 enoappassionati.  L’adesione degli allievi è andata oltre ogni più rosea previsione con il fattore non secondario di una notevole presenza di giovani. I corsi si tengono in una sala dell’Hotel dell’Arpa, la cui professionale organizzazione ha notevolmente agevolato il lavoro di logistica e coordinamento svolto dalla dinamica Delegata regionale Antonietta Facciuto. In futuro sarebbe intenzione dell’ONAV di organizzare degustazioni ed eventi in questa struttura, il cui proprietario ha dichiarato, come sempre si deve dire, la propria disponibilità ad accogliere in futuro la sede definitiva della Sezione ONAV Potenza.

Degustazioni ONAV Basilicata

Degustazioni ONAV Basilicata

Già dalle prime lezioni si è consolidato un affiatato gruppo di giovani appassionati animati da grande entusiasmo che seguono con attenzione curiosità le lezioni dei docenti e che si sono dimostrati ansiosi di apprendere e confrontarsi con la complessa materia dell’enologia. In questo campo la competenza si costruisce col tempo e la costanza, restando pronti al confronto. Ma soprattutto con umiltà e disponibilità ad accettare opinioni e pareri diversi dalle proprie convinzioni, sempre difficile da modificare.

Oggi il consumo di vino si è notevolmente contratto ma questo non significa che l’interesse per il nettare di Bacco sia diminuito; invece oggi si beve meno perché si beve meglio, in modo più consapevole ed il consumatore è diventato sempre più esigente nello scegliere vino di qualità.  Bere vino non è una necessità perché il vino non è nutrimento del corpo ma nutrimento dell’anima. Una diffusa conoscenza del corretto modo di avvicinarsi a questa bevanda sarà di grande impulso alla crescita culturale correlata al vino in Val d’Agri, dove di solito  si  è abituati a considerare l’aspetto alimentare del vino, trascurando il lato edonistico , culturale e piacevole che gli sono connaturati.

Dove c’è vino,  c’è cultura – Hubert  de Montille

Tag: , , ,


Feb 21 2016

Al via il II Corso ONAV Val d’Agri

Category: Newsjaco @ 12:42
I lezione del II corso ONAv Val d'Agri

I lezione del II corso ONAv Val d’Agri

Ha preso il via a  Viggiano, ieri 20 febbraio alle 18,00  il secondo corso ONAV per Assaggiatori di Vino organizzato dal Consorzio DOC Terre Alta Val d’Agri con il sostegno del Comune di Viggiano, da sempre impegnato nella valorizzazione dei prodotti tipici del terrtorio e nell’educazione dei cittadini al bere consapevole.

Molto soddisfacente, oltre ogni più ottiimistica previsione, l’adesione di appassionati,provenienti dai vari comuni della valle,  che frequenteranno il corso e che ha avuto la collaborazione dei soci del Consorzio, interessati alla valorizzazione delle qualità proprie dei prodotti viticoli della valle, e che si inquadra nella prosecuzione del lavoro intrapreso dagli Enti locali con il progetto Basivin-Sud.(leggi qui)

La prima lezione ha avuto luogo presso il salone dell’Hotel dell’Arpa, dove, dopo il saluto dell’Assessore Varalla,  la Delegata regionale, Antonietta Facciuto ha spiegato gli obiettivi e le funzioni dell’ONAV, ed ha intrattenuto gli allievi con una lezione introduttiva, parlando della storia e del corretto rapporto del vino con il piacere di berlo.

Degustazione finale di un vino (ovviamente) DOC Terre dell’Alta Val d’Agri dell’Azienda Di Fuccio.

Tag: , ,


Mag 30 2013

Bordolesi in degustazione ONAV

Category: Newsjaco @ 13:54
I Vini da Taglio Bordolese in degustazione

I Vini da Taglio Bordolese in degustazione

E’ stata una serata ONAV  molto impegnativa per la giovane DOC  di Basilicata, il Terre dell’Alta Val d’Agri”, quella che ha messo a confronto questa DOC Lucana con bordolesi di altre regioni italiane  molto più blasonate.  Possiamo subito dire che l’indigeno non ha affatto sfigurato,  in un panorama di vini che ha percorso l’intero arco di interpretazione enologica di questi  famosi vini internazionali.

Dai vini iniziali, acerbi e dalla forte acidità  si sale con un crescendo graduale verso estratti e complessità sempre maggiori, fino ad arrivare ai muscolosi Supertuscan; tra le due interpretazioni il Terre dell’Alta Val d’Agri si colloca  a mezza via, con un giusto equilibrio

Questo l’elenco dei vini in degustazione che l’ONAV  ha messo a disposizione della sede potentina, degustati a Villa d’Agri al ristorante Fuori dal Comune:

–         Az Piovene Porto Godi – Veneto – Polveriera 2012 . Taglio di Cabernet S e F, Carmenere e Merlot; Vino  rosso vivace, fruttato e speziato, immediato, dalla lieve nota erbacea; conserva ancora una vinosità notevole e  la bella acidità e  freschezza ne indicano la predisposizione ad essere bevuto giovane;

–         Az Ricchi – Garda – Rosso Cornalino 2011 Cabernet S. Merlot  50/50;  Rosso ciliegia dall’intenso profumo speziato e fruttato dai caratteristici sentori varietali e piccoli frutti; struttura e tannicità sufficienti con morbidezza ben bilanciata da un sentore di surmaturazione;

–         Az Livio Felluga – IGT delle Venezie – Vertigo 2011 – Cabernet S. e Merlot  50/50; Rosso intenso e brillante, profumo non ricco ma fine  e speziato; ancora chiuso ed acerbo esprime sentori balsamici e di frutta rossa con tannicità  e acidità bilanciate. Da bere fra qualche anno.

–         Cantina Mattiello – Colli Berici – Rosso Di Tano 2010  Merlot 72% e Cabernet S. 28%;   Rosso carico abbastanza intenso. Profumo intenso di frutti neri, mora e grafite Al gusto risulta tannico e strutturato con sentori caldi e balsamici. Buona complessità e persistenza.

–         Az Pisani –  Fantasia 2010 – Merlot 70 – Cabernet 30%;  Vino rosso granato intenso  che denuncia il buon grado di maturazione. Spiccate sensazioni olfattive che ricordano i frutti rossi e confettura. Al gusto si coglie la notevole balsamicità e  morbidezza, ben bilanciate da speziatura ed agrumato persistenti.

–         Podere La Regola – Rosso Toscana IGT 2008 – Cabernet F. 85% Merlot 10% Petit Verdot 5%;  Il colore scuro ed impenetrabile denuncia il progetto muscolare di questo vino che al naso colpisce per i sentori di confettura e prugna;  al gusto è corposo, dal vanigliato presente ma non invasivo ed una sfumatura che ricorda il cocco. Buona persistenza.

–         Az Sapaio – Bolgheri DOC Superiore 2008 – Cabernet S. e F. – Merlot;  Colore scuro tendente al granato ma molto intenso e spesso. Conserva ancora un profumo erbaceo e balsamico che corrisponde anche al gusto, con tannini fini, emergono anche cassis e confettura ed una notevole liquirizia; con tannini fini, avvolgente, lungo e persistente,  risulta molto gratificante.

–         Az Petra – Bolgheri DOC Superiore 2008 – Cabernet S. – Merlot;  Colore scuro impenetrabile e profumi  di vaniglia abbastanza intensi,  bilanciati da forti sensazioni di affumicato e grafite. Ricco e concentrato, con intensi sapori  ematici e di torrefazione che si abbinano ancora al vanigliato ed al calore del notevole alcol.

Tag: , , , ,


Nov 22 2011

Al via il II* Corso per Assaggiatori ONAV

Category: Newsjaco @ 17:10
Con l’Organizzazione dell’ONAV Basilicata, venerdi, 25 Novembre, avrà inizio il Secondo Corso per Assaggiatori di Vino riservato alla zona del Vulture.
Le lezioni si terranno presso la sede della Pro-Loco di Barile – Palazzo Frusci – che ha gentilmente messo a disposizione i suoi locali per l’allestimento dei banchi di degustazione. 

Corso Assaggiatori Vino ONAV

Corso Assaggiatori Vino ONAV

Il Corso comprende 18 lezioni ed  il costo è di 400 Euro , di cui  105  Euro sono destinati all’iscrizione all’ONAV per 2 anni. Per maggiori informazioni e per l’iscrizione si prega di contattare Antonietta Facciuto 349/1618729


Tag: , ,


Ott 15 2010

I Vini di Basilicata all’attenzione dell’ONAV

Category: Newsjaco @ 13:01

L’ONAV è seriamente intenzionata ad avere una sua sezione lucana ed un primo passo è stato quello di nominare Commissario pro-tempore la dott.ssa Antonella Facciuto. La prima lezione/degustazione ha avuto luogo nello splendido scenario della Masseria del Falco, a Forenza, nella zona più alta del territorio dell’Aglianico del Vulture (oltre 800m slm), sotto un affascinante cielo stellato.

Sapientemente condotta da  Enzo Scivetti, la serata ha svolto un interessante  percorso di degustazioni,  naturalmente, dedicato ai vini lucani, con la  presentazione dei vini delle 4 doc lucane.

Leggi tutto su:

http://www.onavnews.it/index.php?option=com_content&view=article&id=533:primi-e-concreti-passi-per-lonav-in-basilicata&catid=80:attivita-sezioni&Itemid=133

Tag: , , , ,


Ago 20 2010

Il Terre dell’Alta Val d’Agri all’attenzione dell’ONAV

Category: Newsjaco @ 14:46

Piacevole serata all’Agriturismo La Masseria del Falco, dove il rappresentante ONAV di Basilicata,

VINO e JAZZ - Viggiano Jazz

VINO e JAZZ - Viggiano Jazz

competente ed ottimo intrattenitore,  ha spiegato e degustato i vini delle  DOC  Lucane agli intervenuti.

Soddisfazione per i produttori di LUCANICO  e  MATINA che hanno visto  i propri vini ben accolti dagli ospiti e dagli appassionati.

Terre dell’Alta Val d’Agri Doc, la piccola Bordeaux lucana per vitigni usati: Merlot e Cabernet Sauvignon prevalenti. In un paesaggio straordinario per bellezza ambientale, giacimenti gastronomici importanti (peperoni, fagioli, lucaniche, caciocavalli podolici, pecorini ecc) e vigne oltre 650m slm, i  vini sono caratterizzati dall’indiscussa finezza raggiunta grazie alle condizioni altimetriche che favoriscono vini con ottima  acidità piuttosto che alcolici e opulenti.

Tag: , ,