Dic 13 2016

Finalmente l’Aglianico del Vulture DOCG

Category: Newsjaco @ 12:26
Aglianico del Vulture DOCG

Aglianico del Vulture DOCG

Bella serata di degustazione quella trascorsa il 9 us. presso il Salone del Grande Albergo di Potenza, in occasione della quale sono state presentate le prime uscite dell’Aglianico del Vulture DOCG Superiore.
Finalmente questo grande vitigno tipico della Basilicata ottiene il suo giusto riconoscimento con la sigla DOCG con la quale dovrebbe esprimere tutte le sue potenzialità al massimo livello qualitativo.
Sette delle migliori aziende del Vulture hanno presentato per la prima volta ai tecnici ed al mercato le proprie emissioni di Aglianico del Vulture Superiore ed è stata una bella soddisfazione assaggiare un ventaglio di vini di qualità veramente notevole, nella quale sono emerse le notevoli possibilità di crescita di questo potentissimo vitigno.
Il primo vino alla mescita è stato l’Eleano 2013, dal colore ancora giovane, alquanto tenue, come tenui e sottili sono i profumi che giungono al naso, ma ben percepibili, dominati da sentori di more e spezie. In bocca è fine, speziato, persistente.
Il secondo  vino assaggiato è Le Drude 2012, dell’Azienda Agricola La Luce. Scuro ed impenetrabile, spesso, ha una sua rudezza che ci riporta ai vini più originali. Molto sapido, si percepisce un tannino giustamente giovane con sentori terrosi, muschiati, che ancora si devono affinare.
Quindi assaggiamo il Martino DOCG 2011, alla vista rosso giovane e brillante, fine, è esitante nell’esprimere gusto e profumi, i quali vengono fuori alla distanza, con un ricco ventaglio aromatico e gusto pieno, balsamico, con spezie e confetture ed una nota iodata molto tipica. Bella stoffa e persistenza.
È la volta dello Stupor Mundi 2011 dell’Azienda Carbone Vini dal colore luminoso, rosso ancora giovane. Notevoli emissioni olfattive di frutti rossi, ribes, empireumatico, ricchezza di sensazioni che ritroviamo al gusto con tannini ben levigati, integrati in una complessità notevole.
Viene servito quindi il Basilisco 2012, della stessa Azienda che esibisce una potente espressione di Aglianico, dal colore intenso ma luminoso e pulito, intensità che ritroviamo anche al naso con bouquet complesso e sentori iodati e speziati, caratteristici, corrispondenti anche al gusto franco, leggermente amaro, asciutto e di corpo.
Si serve ora il Serpara 2011 di Terra degli Svevi, dal colore vivace e brillante con profumi tipici balsamici e speziati. Il vino evolve bene con gusto pieno, che conserva una certa rotondità e morbidezza. Di buona stoffa.
Chiude la degustazione La Firma 2012 della Cantina del Notaio, dal colore rosso porpora impenetrabile. I sentori  floreali si alternano con profumi terrosi e balsamici, poco integrati con il gusto rotondo e di lampone e confettura che si evidenzia in bocca.

Nel complesso, ripetiamo, la percezione del notevole livello qualitativo che ci fa ben sperare per un futuro roseo del nostro vitigno.

Tag:


Set 05 2011

AGLIANICA 2011 a Venosa

Category: Newsjaco @ 12:21

Come ogni anno è in preparazione l’attesa manifestazione enoica  “AGLIANICA” che quest’anno avrà come scenario il magnifico Castello del Balzo, a Venosa, la cittadina oraziana.

La kermesse si svolgerà dal 30 Settembre al 2 di Ottobre e, come al solito, offrirà una panoramica della produzione di qualità dei vini di Aglianico, con gli altri vini DOC lucani, compresi i DOC Matera ed i vini della Val d’Agri.

Chi volesse conoscere e degustare il LUCANICO  potrà trovarci presso lo Stand del Consorzio di Tutela  DOC Terre dell’Alta Val d’Agri.

Vi aspettiamo per un assaggio a base di  “Tarallucci e Vino”

PROGRAMMA Aglianica 2011

Aglianica Wine Festival! La kermesse, considerata una delle più importanti in Italia nel suo comparto, ha visto, nella passata edizione, la presenza di più di 6mila visitatori in soli 3 giorni. “Aglianica Wine Festival” non è solo un momento di “mero divertimento” ma un pretesto per fare marketing territoriale, per dare un segnale forte di ripresa dell’economia del territorio che passa attraverso il turismo e l’eno-gastronomia. “Aglianica Wine Festival” è un momento di incontro e confronto tra le realtà imprenditoriali “abili e capaci” che creano ricchezza, sviluppo e occupazione, le istituzioni attente alla creazione di strumenti diripresa economica e la collettività che sta soffrendo un periodo di vero disagio; il tutto armonizzato da spettacoli di grande fascino attrattivo, workshop di grande valore sociale e culturale e tante degustazioni. La città di Venosa accoglierà come sempre con la massima cordialità la miriade di visitatori e gastronauti che vorranno visitarla. Sarà un oasi felice per tutti. Per i gastronauti più esigenti verranno organizzati degustazioni guidate dei più importanti vini della Basilicata, primo fra tutti l’Aglianico e percorsi di educazione al gusto dei nostri prodotti di eccellenza; per le famiglie che intenderanno trascorrere qualche momento di relax degustando i nostri prelibati prodotti sarà possibile visitare il mercatino e sostare in un area ristoro dove godersi gli spettacoli in un’atmosfera di alta convivialità; verranno offerte tante occasioni di “divertimento consapevole” senza dover necessariamente abusare di alcool.Il tutto magistralmente contenuto nella splendida cornice del Castello del Balzo a Venosa. La Manifestazioneche durerà 3 giorni dal 30 Settembre al 2 ottobre è stata ideata e diretta dall’Ass.ne Aglianica di Rionero in Vulture coadiuvata dall’Amministrazione Comunale di Venosa e dall’APT di Basilicata. Sarà una “Aglianica gustosa” che come sempre non mancherà di lasciare in ogni cuore un ricordo lieto e profondo.

Saremo Onorati di averti con Noi

Programma Aglianica W  F  2011

Tag: , , , ,


Dic 21 2010

Successo del Matera Wine Festival

Category: Newsjaco @ 18:36

Nella cornice unica e suggestiva, soprattutto in periodo natalizio, dei Sassi di Matera, i vini di Basilicata sono stati offerti ad un pubblico interessato e competente, che ha affollato i banchi disposti nel barocco Palazzo Bernardini. I visitatori sono stati condotti per mano nella degustazione e nell’abbinamento delle quattro DOC lucane ai tipici piatti confezionati con i prodotti tipici lucani.

Ristorante 19a Buca - Matera

Ristorante 19a Buca - Matera

La città è unica ed irripetibile nelle sue manifestazioni e tra queste, segnaliamo il ristorante 19a Buca, collocata in una colossale cisterna che è proprio al di sotto della Piazza centrale di Matera. Nelle suggestivo antro sotterraneo trovano posto tavoli e Winery  raggruppate intorno alla coreografica torre di ispezione centrale.

Matera: Pietrapenta - Cripta del Peccato Originale

Matera: Pietrapenta - Cripta del Peccato Originale

Matera Wine Festival

Il deus ex-machina Dr Brucoli

L'Assessore Mazzocco, C Santoro ed il Sommelier Tropeano per la Guida dei Vini

Michele Dragone e gli organizzatori

Michele Dragone e gli organizzatori

I Presidenti dei Consorzi sottoscrivono il Patto DiVino con gli Agriturismi

I Presidenti dei Consorzi sottoscrivono il Patto DiVino con gli Agriturismi

Tag: , , , , , ,


Set 14 2010

AGLIANICA WINE FESTIVAL 2010 8-9-10 Ottobre a Venosa

Category: Newsjaco @ 22:30

Aglianica Wine Festival 2010

A VENOSA 8/9/10 Ottobre Aglianica Wine Festival 2010

Venosa, la città di Orazio, il poeta del “Carpe Diem” ospiterà quest’anno AGLIANICA WINE FESTIVAL 2010 ; la manifestazione si svolgerà quest’anno in Ottobre, dall’8 al 10 del mese. Restiamo in attesa di conoscere il programma  della kermesse Lucana dedicata alle varie espressioni del grande vitigno del Sud Italia, L’AGLIANICO,allevato nel territorio delVulture.

Proprio nell’anno del suo riconoscimento a DOCG ci aspettiamo una degna celebrazione dell’Aglianico del Vulture, con degustazioni ed assaggi comparativi, degni di questo grande vino italiano.

AGLIANICA WINE FESTIVAL 2010

A VENOSA 8-9-10 Ottobre AGLIANICA WINE FESTIVAL 2010

Pare che le difficoltà organizzative siano state superate e si spera che una manifestazione che riscuote così tanti consensi nei settori primari dell’agroalimentare e del turismo,  venga  sempre più sostenuta,  migliorata e valorizzata. In Basilicata AGLIANICA WINE FESTIVAL resta una delle poche manifestazioni degne di nota per l’indotto che riesce a movimentare e si spera che non venga danneggiata da beghe politiche e miopi  complicazioni burocratiche.

La  programmazione Ottobrina sarà sicuramente ben accetta ai numerosi visitatori,  viste le temperature del bacino del Vulture agli inizi di Settembre.

Ad AGLIANICA 2010 sarà presente anche il Consorzio di Tutela della DOC Terre dell’Alta Val d’Agri – vi aspettiamo numerosi!

La Manifestazione del  2009 aglianica_wine_festival_2009_melfi

Tag: , , , , ,


Mar 04 2010

L’Aglianico del Vulture diventa DOCG

Category: Newsjaco @ 17:26

aglianico su cordone speronato

L’Aglianico del Vulture ha finalmente ottenuto il riconoscimento  della DOCG, dopo 40 anni dall’ottenimento  della DOC; il provvedimento comporterà anche le specifiche per le denominazioni “Aglianico del Vulture Superiore” e “Riserva”.

Il riconoscimento arriva dopo una richiesta che ormai era diventata plebiscitaria e va ad ampliare la già notevole rosa dei prodotti Lucani d’Eccellenza.

AGLIANICO DEL VULTURE DOCG

AGLIANICO DEL VULTURE DOCG

Non che la cosa cambi molto perchè molti produttori propongono da tempo vini riconducibili ad una tipologia DOCG… ma l’ufficialità è molto importante per un’immagine che renda appieno la classe di questo vino. Il riconoscimento è direttamente riconducibile all’Aglianico, dal momento che il cugino campano, il Taurasi, è anch’esso DOCG, e  da molti anni.

La nuova denominazione ha richiesto anche la modifica del vecchio disciplinare per accogliere i nuovi parametri di coltivazione e vinificazione che, naturalmente, sono molto più restrittivi e vincolanti, oltre a definire anche i parametri di ricaduta sulla produzione DOC.

Si spera che la nuova denominazione dia un nuovo impulso alla popolarità dell’Aglianico, che un maestro come Arturo Marescalchi definì con la seguente espressione:

” Devo confessare, chiedendo scusa ai miei Barolo e Barbera, che l’Aglianico  si deve considerare  il loro fratello maggiore “

LA SCHEDA

Denominazione: Aglianico del Vulture Doc
Approvato con: Decreto Ministeriale 18/02/1971
(Gazzetta Ufficiale n. 129 del 22/05/1971)
Aziende: 36
Etichette: 75
Dove si produce: 15 comuni della zona del Vulture
Colore: rosso rubino più o meno intenso o granato vivace,
con riflessi arancione dopo l’invecchiamento.
Odore: vinoso con profumo delicato caratteristico e
che migliora con l’invecchiamento.
Sapore: asciutto, sapido, fresco, armonico, giustamente
tannico, che tende al vellutato con l’invecchiamento.
Caratteristiche: si ottiene da uve del vitigno Aglianico,
con gradazione alcolica complessiva minima naturale
di 12 gradi. Invecchiato per almeno tre anni, di cui due passati
in botti di legno, potrà portare in etichetta la qualifica
di “vecchio”. Se invecchiato di almeno cinque anni – di cui
sempre due in botti di legno – potrà portare in etichetta la
qualifica di “riserva”.
Sono ritenuti idonei unicamente i vigneti su terreni collinari di
origine vulcanica o comunque di buona costituzione, situati tra i
200 e i 700 metri s.l.m.
Le operazioni di vinificazione, compreso l’invecchiamento obbligatorio,
devono essere effettuate all’interno della zona di produzione.
Tra la fase di vinificazione e l’invecchiamento deve trascorrere
minimo un anno di tempo.

Tag: , ,